Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

30

set
2013

In Pensieri in libertà

I danesi sono più intelligenti di noi?

Sembra proprio di sì. Non dipende dal DNA, ma dalla politica.

On 30, set 2013 | No Comments | In Pensieri in libertà | By aldo

A leggere certe notizie viene proprio voglia di sbraitare. Copenaghen nel 2014 sarà la capitale europea dell’ambiente, riconoscimento attribuitole in virtù delle proprie politiche sulla sostenibilità e – udite udite – sul miglioramento della qualità dell’aria. Eppure nella capitale danese da anni è in funzione uno dei termovalorizzatori (o come si ostinano a chiamarlo alcuni talebani, inceneritore) più grandi d’Europa.  E se ne vantano, pure. E c’è da credergli. Ne hanno appena costruito un altro, l’Amager Resource Centre, con tanto di pista da sci alpino sul tetto. Un impianto che valorizza circa 450,000 tonnellate di rifiuti indifferenziati all’anno e con il calore recuperato ci scaldano 140.000 appartamenti, eliminando di fatto l’uso del metano, del carbone o del petrolio per il riscaldamento domestico (da cui il miglioramento della qualità dell’aria cittadina).

In Italia come provi solo a proporre la costruzione non dico di un termovalorizzatore/inceneritore, ma neppure di una banalissima centrale a biomasse, ecco che si costituiscono comitati, si scende in piazza, arrivano i talebani-black blok-no tav, si bruciano i copertoni di auto, si ribaltano cassonetti, ecc. Il tutto nel nome dell’ambiente e della salute. Già, però non risulta che in Danimarca si muore o ci si ammala di cancro più che in Italia e non risulta, ancora, che una sola città italiana sia mai stata Capitale europea dell’ambiente.

E non risulta che bruciare metano, carbone o kerosene sia più sostenibile o ambientalmente etico rispetto che recuperare energia dai rifiuti.

I danesi, come gli olandesi e tanti altri paesi del nord Europa importano rifiuti, facendosi pagare bene. Noi invece importiamo combustibili fossili, pagando un salasso. Loro con i rifiuti ci producono energia che poi ci rivendono, facendosi pagare, bene. Noi importiamo energia da loro, pagando un salasso.

Questo discorso l’ho già fatto. Non voglio sembrare ripetitivo. Ma i danesi sono più intelligenti di “certi italiani”. E non è un fatto di DNA. E’ un fatto politico e  – diciamocelo – c’è molto da imparare

<< indietro